13\Willy Brandt

Nel 1957 fu eletto sindaco di Berlino e nel 1961 subì la costruzione dello storico Muro che divise la città per quasi 30 anni. Ma fu dato a lui l’onore di riaprire i lavori del primo parlamento della Germania riunita, nel 1990, coronando così il sogno di una vita.

Era nato a Lubecca il 18 dicembre 1913 allevato dalla madre e dal nonno, senza conoscere mai il padre. Il suo vero nome era Herbert Ernst Karl Frahm, sostituito in Willy Brandt, quando si rifugiò in Norvegia all’avvento del Nazismo.

Nominato Cancelliere Federale (capo del governo) nel 1969 promosse la nuova Ostpolitik, che mirava a risolvere la questione tedesca nell’ambito del processo di distensione Est-Ovest.

Tale politica, concretizzatasi in una serie di trattati nei primi anni Settanta, gli valse il premio Nobel per la pace nel 1971.

 

“Non dobbiamo disperare, la storia non conosce la parola mai.”
Willy Brandt