53\Vivien Leigh

Inglese, figlia di inglesi, moglie di uno degli attori inglesi più famosi della storia: Lawrence Olivier.

Vivien Leigh deve la sua fama a due personaggi di donne americane del profondo sud: Rossella O’Hara, “Via con il vento” e Blanche Dubois, “Un tram che si chiama desiderio”.

Rossella è bruna, capricciosa, decisa, indomabile, ed è rimasta nella storia del cinema per l’immortale battuta alla fine di più di tre ore di avventure e intrighi: “Domani, è un altro giorno”.
Blanche invece è bionda, frivola, scandalosa. Con entrambe entrò in perfetta sintonia, fino a far diventare veri i due personaggi, quasi eliminando la distanza tra la finzione e la realtà.

Per entrambi i film vinse l’Oscar come miglior attrice protagonista.

Attrice di teatro e di cinema, era nata il 5 novembre 1913, ed è morta a Londra nel 1967, a soli 54 anni.

 

“Non voglio realismo, voglio magia.”
Blanche Dubois ne “Un tram chiamato desiderio”