54\Lo Sport Illustrato

Bollettini, fogli informativi, gazzette, erano gli organi d’informazione dei circoli sportivi dell’Italia dell’800.

Vi si trovavano notizie riguardo alle attività delle specifiche discipline: alpinismo, ginnastica (l’educazione fisica diventa materia scolastica solo nel 1878), e soprattutto ciclismo.
La nascita delle Olimpiadi moderne e un sostanziale miglioramento delle condizioni di vita incoraggiarono la pratica dello sport e la contemporanea diffusione dell’informazione sportiva.

Nasce a Milano nel 1896 il bisettimanale, “La Gazzetta dello Sport”. Fu un successo da 20.000 copie.

Tiratura e diffusione aumentarono quando la potente Sonzogno, editrice musicale e di carta stampata, acquistò il giornale nel 1913 e ne creò un supplemento: “Lo Sport illustrato”; con una scintillante copertina a colori, univa alle notizie e agli articoli su diversi generi sportivi, suggestive foto in bianco e nero.
“Lo Sport Illustrato” affiancherà la “Gazzetta dello Sport”, diventata quotidiano nel 1919, fino agli ’60.

 

“La Gazzetta dello sport” oggi sfiora le 500.000 copie; è il terzo quotidiano italiano per tiratura.