78\Ruota di bicicletta

Nel 1913 viene realizzata dall’artista francese Marcel Duchamp, l’opera “Roue de byciclette”, una ruota senza copertone, montata su uno sgabello tramite le forcelle del telaio.

Con questo lavoro viene ridefinito il concetto di arte: formalizzando il principio che è il contenitore a definire la categoria del contenuto e non viceversa.

Qualsiasi oggetto, a prescindere dalla sua destinazione d’uso originaria, una volta ripensato come opera d’arte ed esposto come tale, diventa ufficialmente arte a tutti gli effetti.

Questa forma d’arte viene definita ready-made. A “Ruota di bicicletta” seguirà, nel 1917, “La fontana”, un orinatoio, e la Gioconda con i baffi del 1919, alcune delle opere più famose del ‘900.

A Marcel Duchamp, genio irriverente e provocatore, guardano ancora oggi molti artisti contemporanei.

 

Marcel Duchamp è stato capitano della Squadra Olimpica francesi di scacchi.