92\Tubo di Coolidge

A tutti è capitato di farsi fare una lastra a raggi X, dal dentista, ad esempio.

I raggi X sono stati chiamati così all’epoca della loro scoperta, perché erano un tipo di radiazione sconosciuta.

Ma il macchinario che permette di “fotografare” all’interno del nostro corpo funziona grazie al sostanziale miglioramento all’apparecchiatura radiografica di un fisico statunitense, William David Coolidge, messa a punto nel 1913.

Il brevetto porta il suo nome: Tubo di Coolidge.
Grazie ad esso si è sviluppata la disciplina medica della radiologia ed è, con delle varianti, utilizzato ancora oggi.

 

La prima lastra radiografica della storia è quella della mano, con tanto di anello, della signora Roentgen, moglie del fisico che scoprì i raggi X nel 1895.