07\Arthur Andersen & Co.

La più grande società di revisione di bilancio e consulenza contabile al mondo per quasi un secolo, la Arthur Andersen, è stata fondata a Chicago nel 1913 da due soci Arthur Andersen e Clarence DeLany.

Andersen è uno degli esempi più brillanti di “self-made-man “. I genitori, immigrati negli Stati Uniti dalla Norvegia, lo lasciano orfano a 16 anni. Il giovane Arthur, non rinuncia agli studi. Per continuare a frequentare la scuola di contabilità, lavora di giorno come postino e studia di notte; riesce a diplomarsi e poi laurearsi con onore. Assunto come revisore in una ditta di Chicago, a 28 anni si mette in proprio, convinto che le grandi società per azioni che stavano nascendo in quel periodo, e quindi gli azionisti, avessero bisogno di garanti esterni alla contabilità delle imprese per poter operare nella legalità. Nel suo lavoro, che svolse fino a quando morì nel 1947, oltre a una straordinaria capacità di leggere tra i numeri, fece valere il senso di responsabilità e una profonda onestà.

Nel 2001, la Arthur Andersen fu coinvolta in una serie di scandali finanziari di grande entità, e pose fine alla sua operatività.

 

Il motto della Arthur Andersen era “Think straight, talk straight”.